25 Aprile 2024
3 Settembre 2023

Quattro giorni Comunità educanti: i linguaggi della catechesi

Il Servizio per la Catechesi anche quest’anno propone nel mese di settembre la formazione per le Comunità educanti e, in particolare, per tutti i catechisti: quest’anno ci si interroga sui linguaggi della catechesi, per comprendere come annunciare oggi il vangelo alle giovani generazioni.
In programma quattro incontri, tra il 13 e il 22 settembre, in due sedi diocesane: si può partecipare in presenza o in modalità online. Per chi partecipa online “suggeriamo di seguire il percorso in gruppo, ritrovandovi insieme in parrocchia o in un luogo della Comunità pastorale o Decanato. Questa modalità favorisce un’esperienza di formazione comunitaria e non individuale e genera, a margine dell’incontro, uno scambio immediato e fecondo tra i partecipanti” (don Matteo Dal Santo, responsabile del servizio diocesano).

Questo il programma:
‐ mercoledì 13 settembre, «I linguaggi della catechesi: canto e musica, videocorti e film» (con don Riccardo Miolo, Servizio per la pastorale liturgica e don Davide Brambilla, critico cinematografico);
‐ venerdì 15 settembre, «Arte e teatro» (con Nadia Righi, direttrice del Museo diocesano, e Stefano Arosio della Fondazione opera don Bosco);
‐ mercoledì 20 settembre, «Celebrare la Messa coi ragazzi e le loro famiglie» (con don Marco Gallo, liturgista della Diocesi di Saluzzo);
‐ venerdì 22 settembre, «Buone pratiche per celebrare con i ragazzi».
Al momento dell’iscrizione si può scegliere se partecipare in presenza o in modalità online (piattaforma Microsoft Teams). I relatori svolgeranno la loro relazione due volte nella data indicata in due sedi diverse. Nel pomeriggio (ore 15) a Milano presso la Curia (piazza Fontana, 2); alla sera (ore 21) a Milano presso la parrocchia Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa (Via Neera, 24).

Per gli adulti, a breve daremo anche le indicazioni per la ripresa dei Gruppi di Ascolto della Parola, un’ottima occasione per accostarsi alla Parola di Dio e approfondire la propria fede. Chi non avesse mai partecipato, si faccia avanti!