22 Maggio 2024

Le parole del Parroco

11 Maggio 2024

La prima volta!

Oggi i bambini di quarta elementare, per la prima volta, riceveranno il corpo di Gesù. È un momento speciale, uno di quelli “che non si scorda mai”: vale per i bambini ma vale anche per i loro genitori e per i nonni. Sono emozionati i bambini, ma lo sono anche gli adulti.
Nel 2005 alcuni bambini che ricevevano per la prima volta la Comunione, chiesero a Papa Benedetto XVI che ricordo avesse di quel giorno. E lui rispose così: quel giorno
«Ho capito che Gesù è entrato nel mio cuore, ha fatto visita proprio a me. E con Gesù Dio stesso è con me. E che questo è un dono di amore che realmente vale più di tutto il resto che può essere dato dalla vita; e così sono stato realmente pieno di una grande gioia perché Gesù era venuto da me. E ho capito che adesso cominciava una nuova tappa della mia vita, avevo 9 anni, e che adesso era importante rimanere fedele a questo incontro, a questa Comunione. Ho promesso al Signore, per quanto potevo: “Io vorrei essere sempre con te” e l’ho pregato: “Ma
sii soprattutto tu con me”. E così sono andato avanti nella mia vita. Grazie a Dio, il Signore mi ha sempre preso per la mano, mi ha guidato anche in situazioni difficili. E così questa gioia della Prima Comunione era un inizio di un cammino fatto insieme. Spero che, anche per tutti voi, la Prima Comunione che avete ricevuto sia l’inizio di un’amicizia per tutta la vita con Gesù. Inizio di un cammino insieme, perché andando con Gesù andiamo bene e la vita diventa buona.»
Parole semplici ma dense di significato non solo per i bambini, quanto anche per ogni adulto, che non deve mai vivere superficialmente il dono che Gesù fa a noi della sua Presenza nell’Eucarestia.
Che questo giorno, vissuto da tutta quanta la comunità nella gioia, sia anche l’occasione per ognuno di noi per rinnovare il rapporto di amicizia col Signore, nelle certezza che Lui è sempre con noi e che, con Lui, “la vita diventa buona”.
Se preghiamo per questi bambini perché questa “Prima volta” sia per loro la prima di tante, chiediamo a noi stessi di poter vivere ogni giorno l’Eucarestia con la stessa gioia della prima volta.

Don Luca