dgiovanni1

20 SETTEMBRE 2020

SIGNORE, MIO RIFUGIO E MIA FORZA

Carissimi,

guardando la settimana trascorsa, abbiamo vissuto la visita del nostro Arcivescovo in occasione dell’Anniversario della Consacrazione della chiesa (15 Settembre 1946) e inaugurazione del Nuovo centro Parrocchiale. E’ disponibile il testo dell’omelia da dove prendo l’invito “ammonendo ogni uomo e istruendo ciascuno con ogni sapienza, per rendere ogni uomo perfetto in Cristo” (Col 1,28-29). E’ trascorsa l’estate; credo opportuno che si faccia una verifica di che cosa abbiamo trovato e cosa tralasciato “perdendolo per strada” proprio in questi mesi. In questa settimana riprende la catechesi per la 1° media in preparazione anche alla S. Cresima. Saranno questi gli ultimi incontri per questi ragazzi o il proseguo di un cammino di crescita, gioioso e gratificante? La scelta è personale e invito gli adulti a favorire il dialogo tra lo Spirito e ciascun preadolescente.

 

  • La morte (uccisione) di don Roberto Malgesini. La sua testimonianza discreta, silenziosa merita rispetto e ammirazione. Il rischio in questi momenti è di non venire “scomodati” liquidando il problema con affermazioni qualunquiste. Sapendo di non avere ricette proviamo comunque qualche approccio.
  • I poveri, i bisognosi, saranno sempre con noi (Mt 26,11)
  • Quello che si fa come carità è un piccolo segno immediato di sollievo e non soluzione del problema. Bisognerebbe però rimuovere le cause dell’ingiustizia. Solo nel secolo scorso, l’Africa è stata rispettata e valorizzata, oppure sfruttata ritenendo gli africani inferiori e da usurpatori in casa loro? Quando si dice di aiutarli al loro paese siamo consapevoli di quello che diciamo nella concretezza? Superare sfiducia, rassegnazione, lontananza dagli affetti non è facile e comunque compiere passi per riconoscere oggi la dignità della persona. L’incendio del campo profughi sull’isola greca di Lesbo: si parla di 12.000 persone tra cui 4.000 minori. Possiamo pretendere che non covino dentro di loro rabbia e voglia di riscatto e magari, Dio non voglia, sete di vendetta? Che cosa chiedono? Essere trattati da esseri umani e non da animali. Mi sento tanto piccolo di fronte anche a questa realtà. Preghiera, confronto, rete di solidarietà, quello sì.
  • Giornata per il Seminario: si vuole sensibilizzare l’intera diocesi su questo luogo formativo. L’abbonamento a Fiaccola e/o Fiaccolina è uno strumento per seguire tutto l’anno la vita del Seminario. Pensiamoci!

    PREGHIERA PER LE VOCAZIONI

     Signore Gesù, tu che ci ami con infinita tenerezza, volgi il tuo sguardo d’amore sul nostro Seminario.

    Fa’ che i seminaristi accompagnati dal tuo amore possano continuare a seminare la bellezza del tuo Vangelo.

    Ti preghiamo per le nostre comunità: ricche di un lungo passato possano sempre rinnovarsi e tornare all’essenziale per essere luogo di incontro con Te, compagno e amico dei giovani.

    Ti preghiamo per i giovani che sono alla ricerca della loro vocazione: possano guardare alla loro vita come a un tempo di donazione generosa, di offerta sincera, di sequela a Te.

    Amen

    Un augurio dal Salmo 90 “Signore, mio rifugio e mia fortezza, mio Dio, in cui confido”. Il Signore ci protegga da ogni male.

    don Giovanni