24 Giugno 2024
30 Settembre 2023

PERCORSO SINODALE

Nei prossimi giorni a Roma, dal 4 al 29 ottobre, Papa Francesco aprirà la prima sessione della XVI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, dal titolo: “Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione, missione”, che vedrà poi la seconda sessione nell’ottobre 2024.
Lo scopo del Sinodo non è produrre documenti, ma “far germogliare sogni, suscitare profezie e visioni, far fiorire speranze, stimolare fiducia, fasciare ferite, intrecciare relazioni, resuscitare un’alba di speranza, imparare l’uno dall’altro e creare un immaginario positivo che illumini le menti, riscaldi i cuori, ridoni forza alle mani”. Nel tempo che stiamo vivendo c’è sicuramente un gran bisogno di tutto questo, soprattutto nel nostro mondo occidentale, spesso triste e ripiegato su se stesso.
I temi che saranno presi in considerazione nel Sinodo sono tre: Comunione: insieme, siamo ispirati dall’ascolto della Parola di Dio, attraverso
la tradizione vivente della Chiesa e radicati nel sensus fidei che condividiamo.
Partecipazione: tutti i fedeli sono qualificati e sono chiamati a servirsi l’un l’altro, attraverso i doni che ciascuno ha ricevuto dallo Spirito santo nel battesimo.
Missione: questo processo sinodale ha lo scopo di permettere alla Chiesa di testimoniare meglio il Vangelo.
Convocando questo Sinodo papa Francesco ha invitato la Chiesa a interrogarsi sulla sinodalità, uno stile e un modo di essere con cui la Chiesa vive la sua missione nel mondo. A partire da questo, ricordando che il Sinodo dei Vescovi «non è solo un evento, ma un processo che coinvolge in sinergia il Popolo di Dio, il Collegio episcopale e il Vescovo di Roma» e che, come ha affermato papa  Francesco, «senza preghiera non ci sarà il Sinodo», invitiamo tutta la comunità a pregare per il Sinodo, soprattutto con la preghiera di questo mese di
ottobre, che è la preghiera a Maria.

Don Luca