5 Dicembre 2022
19 Novembre 2022

La preghiera per la pace

Come già anticipato, in questa e nella prossima settimana è allestita in Chiesa una mostra su san Charles de Foucauld, “fratello universale”. Da lunedì 21 a venerdì 25 novembre, tutte le mattine dalle 7.30 alle 8.30 ci sarà la possibilità di sostare davanti all’Eucarestia, come anche lui amava fare, nella sua piccola dimora nel deserto, aiutati da alcuni suoi pensieri sui salmi. Desideriamo proporre questa settimana come tempo privilegiato per stare con Gesù e davanti a Lui, per lasciarci inondare dal suo amore gratuito.
In particolare siamo invitati a chiedere con forza e urgenza il dono della pace.
Scrive il nostro Arcivescovo nella sua lettera pastorale: «La guerra ha fatto irruzione nella nostra vita, nei nostri discorsi, nelle nostre emozioni e nelle nostre preghiere. Ha suscitato forti emozioni, preoccupazioni, interrogativi. Ha seminato morte, spavento, danni incalcolabili, ferite
profonde nei corpi e nelle menti di popoli fratelli. Ha creato allarmi per l’economia, per l’alimentazione, per il benessere…».
Papa Francesco non smette di chiedere la Pace e di pregare per la Pace; e anche nella celebrazione eucaristica preghiamo sempre per la pace, quando diciamo: “Liberaci, Signore, da ogni male, concedi la pace ai nostri giorni…”, e nelle preghiere dei fedeli.
«La preghiera è il contesto propizio per diventare uomini e donne di pace, miti e umili di cuore, come Gesù, abitati dallo Spirito di Gesù, per invocare il Regno di Dio, regno di pace e di giustizia, e preparare le strade al Principe della Pace».

Don Luca