25 Aprile 2024
16 Marzo 2024

Aggiornamenti…

Nei giorni scorsi è arrivata l’autorizzazione da parte della Curia alla cessione dell’oratorio vecchio. Dopo parecchi mesi in cui si sono alternate diverse ipotesi e proposte che via via sono tramontate a causa di diversi fattori, l’ultima offerta che è stata presentata garantisce alla Parrocchia di essere sollevata da tutti gli oneri che la vecchia convenzione ancora in essere con l’Amministrazione Comunale prevede. A questo punto, entro qualche mese speriamo di poter giungere alla stipula del rogito sia per quanto riguarda la Corte Maggioni di via Umberto I, sia per l’oratorio maschile.
Per quanto riguarda il futuro, il passo successivo non consiste tanto nell’estinguere i debiti della Parrocchia, quanto piuttosto nel portare avanti i lavori del Nuovo Centro Parrocchiale. In particolare è nota a tutti voi la necessità di realizzare un salone abbastanza grande da permettere di realizzare tutte quelle attività e quegli eventi che, ad oggi, si fa fatica a proporre per via della piccolezza degli attuali spazi e dell’impossibilità
di usare il tendone nei mesi autunnali ed invernali.
Questo significa che, nei prossimi mesi, riprenderemo a ragionare a proposito dell’ubicazione e della tipologia della struttura con la commissione che circa un anno fa era stata costituita, composta da persone di diversa età e che svolgono servizi diversi all’interno della Parrocchia e dell’oratorio. L’idea che si sta portando avanti è quella di realizzare il salone nell’area dove c’era la casa di don Abramo.
Alla commissione si aggiunge naturalmente il Consiglio Pastorale che ha la responsabilità di ragionare e consigliare il Parroco circa le necessità e le opportunità pastorali di un intervento di queste dimensioni. In ultimo, il Consiglio Affari Economici consiglierà e vaglierà la sostenibilità economica delle eventuali proposte. In ultima istanza, la Curia.
La comunità sarà tenuta aggiornata con tempistiche e modalità che valuteremo di volta in volta, in modo tale che tutti possiate essere al corrente dei passi che si stanno compiendo. Ringrazio tutti per il sostegno dato finora, e spero di poter far ancora affidamento sui vostri consigli e la vostra generosità, in particolare con le offerte raccolte ogni seconda domenica del mese (che portiamo sempre alla vostra conoscenza su
questo bollettino) che ci permettono di coprire quasi interamente le rate del mutuo attualmente in essere. Dopo Pasqua, come ogni anno, provvederemo a farvi conoscere il rendiconto del 2023.

Don Luca