La vivremo quest’anno attorno alla Basilica di Sant’Ambrogio a Milano, alla ricerca di “tracce di santità” nascoste nelle chiese più antiche della città, là dove è nata e si è formata la fede della nostra Chiesa ambrosiana.

Percorreranno le strade del centro storico mettendo in pratica diversi esercizi che dicono che cosa significa scegliere il bene.

Infine, ritornando a Sant’Ambrogio, luogo di partenza per la ricerca delle tracce, vivranno l’esperienza giubilare del passaggio della Porta della Misericordia.

Nella Basilica potranno poi incontrare il Signore, nel Sacramento della Riconciliazione, nell’Adorazione eucaristica, nel dialogo con uno dei Vescovi ausiliari di Milano che a turno si metteranno a disposizione per mostrare che ancora oggi la Chiesa fa scelte di bene che si realizzano attraverso l’impegno alla santità di ciascuno.

I gruppi potranno iniziare il cammino fra le 18.30 e le 21.00, secondo partenze scaglionate. La prima parte dell’itinerario nel centro di Milano durerà circa due ore e il percorso nella Basilica di Sant’Ambrogio circa un’ora. 

L’itinerario della Notte dei Santi 

Gli adolescenti nella prima parte andranno alla ricerca di indizi dentro le chiese storiche del centro di Milano. Gli indizi li aiuteranno a decifrare dei messaggi che sono la cifra sintetica di una santità che può essere davvero vissuta.

Sarà un percorso a tempo che impegnerà gli adolescenti in una gara che speriamo possa entusiasmarli.

Oltre a scoprire gli indizi, i gruppi dovranno anche svolgere delle azioni per strada, testimoniando agli altri di aver scelto il bene.

Per questa prima parte ci sarà un gruppo vincitore che sarà proclamato sui nostri social e sul sito internet nel pomeriggio di giovedì 3 novembre.

Gli adolescenti arrivati nel tempo stabilito alla Basilica di Sant’Ambrogio con le loro “tracce di santità”, cambiando il registro della serata grazie all’aiuto dei loro educatori, si prepareranno ad attraversare la Porta della Misericordia per poi vivere il loro “giubileo” all’interno della chiesa.

Saranno guidati a guardare nel profondo per considerare quelle tracce come segnali per un cammino da percorrere personalmente.

La Confessione, l’Adorazione eucaristica, l’incontro con il Vescovo, la visita nella cripta di sant’Ambrogio, saranno alcune delle tappe che segneranno l’ultimo tratto della Notte dei Santi.

Non mancherà un gesto di carità che è segno di ciò che contraddistingue davvero le opere che ci fanno santi.

  Scarica Volantino (16,3 KiB)