13 Agosto 2022
19 Dicembre 2021

Verso il Natale con Maria

Oggi la liturgia della parola ci chiede di imitare Maria nel fare spazio al Dio che viene, ci invita a preparare a Lui una dimora: un luogo accogliente, costruito nel cuore di ogni persona, un luogo illuminato dalla fede e riscaldato dall’amore per Dio che scende tra noi, che si fa piccolo come ogni nato di donna, perché ognuno di noi possa crescere con Lui.

Maria di Nazareth è la dimora privilegiata dell’Altissimo, immagine splendida dell’accoglienza, che può guidarci e illuminarci per attuare, anche in noi, la dimora di Dio.

Così, illuminati dalla Parola di Dio che ogni domenica ci ha guidati verso la contemplazione del Verbo che si fa carne in Cristo Gesù, il nostro cuore si chiede se è veramente pronto per aprirsi all’accoglienza del mistero del Dio fatto uomo, che si mostra al mondo nella fragilità di un bambino, ma che in realtà è, come disse l’angelo alla madre: “Il figlio dell’Altissimo”.

Disponiamoci all’accoglienza di Dio e lasciamo che Lui abiti in noi, lasciamo che il suo Figlio nasca e rinasca sempre in noi.

Chiediamo a noi stessi di saper vivere come lei, con l’atteggiamento umile e semplice della Vergine Madre che all’angelo rispose: “Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola”. Chiediamo alla Madre di insegnarci l’accoglienza.

Abbiamo ancora un po’ di giorni per intensificare la nostra preghiera: è questa che apre il nostro cuore al dono di Dio. Non perdiamo l’occasione!!!