29 Febbraio 2024
27 Agosto 2023

Verifica sulle vacanze

“Vivere è sperare di nascere del tutto, ciò che in ciascuno di noi è abbozzato chiede pieno compimento: per questo usiamo la metafora della chiamata o vocazione, la vita ci interpella, rispondere è il nostro compito. Per questo per le vacanze potremmo inventare qualche «esercizio di destino», allenamento a venire al mondo, cioè permettere alla vita di chiamarci a nascere di più. Le vacanze servono a questo, ad affinare il lavoro che si fa a casa e a scuola, che è trovare risposta alla domanda: «Perché sei venuto al mondo?». Dalla risposta dipende poi ogni possibile successiva «incarnazione»: esistenziale, relazionale, professionale.” (A. D’Avenia).
Ogni volta che qualcosa finisce o sta per finire, come questa torrida estate, è importante farsi una domanda che vada a “verificare” il modo in cui si è vissuta quella cosa, per sapere se siamo cresciuti attraverso di essa, oppure no.
Il modo in cui ho vissuto le mie vacanze, mi ha aiutato a “nascere di più”, a capire qualcosa di più di me e del mio “destino”?